Università e PromoTurismo Fvg intesa per rilanciare il territorio

l'iniziativa
Università di Udine e PromoTurismo Fvg scendono in campo unite per lo sviluppo del turismo regionale. Ieri il rettore Alberto De Toni e il direttore generale Lucio Gomiero hanno sottoscritto a palazzo Florio una convenzione quadro di durata biennale, rinnovabile, che vedrà impegnati i due enti nel promuovere e sostenere, ciascuno con le proprie competenze, la valorizzazione del territorio regionale in chiave turistica.L'accordo indica le priorità delle politiche turistiche regionali come declinate da PromoTurismo, incrociandole con alcune delle competenze che l'Università di Udine è in grado di offrire. Per l'Ateneo friulano, il braccio operativo sarà l'Osservatorio Turismo e Territorio, nato nell'ambito del progetto "Cantiere Friuli" grazie al sostegno della Fondazione Friuli, grazie al suo presidente Giuseppe Morandini.La collaborazione si focalizzerà inizialmente su sei settori. Il turismo culturale, con una valutazione sullo stato dell'arte del progetto relativo alla Fvg Card. Il turismo enogastronomico, con la raccolta e analisi dati del flusso di turismo sulla Strada del Vino e dei Sapori e un'indagine conoscitiva del profilo del turista enogastronomico. Il turismo religioso, e in particolare il progetto "Walkart", con un'indagine quantitativa sulla provenienza e i bisogni del camminatore in un'ottica di turismo slow. Per il turismo montano estivo e invernale le indagini saranno di tipo quantitativo, sul rapporto tra pernottamenti e fruizione degli impianti invernali, e qualitativo, sull'offerta montana regionale bistagionale, sui nuovi competitors e le nuove destinazioni. Infine, per il turismo bike si metterà in campo un'analisi quali/quantitativa dei fruitori della ciclovia AlpeAdria, e sul fronte della tassa di soggiorno si valuteranno i possibili investimenti, in particolare nelle località di Grado e Lignano Sabbiadoro.«Questo importante accordo - ha detto il rettore Alberto De Toni - consente di strutturare una collaborazione tra i due enti. L'Università potrà fornire un supporto molto importante per la determinazione di scelte politiche che diventano poi determinanti per lo sviluppo socio economico e culturale del territorio regionale. Proprio in quest'ottica è nato l'Osservatorio Turismo e Territorio che aspira a diventare un partner strutturale della Regione». «Oggi - hanno spiegato Lucio Gomiero e Bruno Bertero, rispettivamente direttore generale e direttore marketing di PromoTurismo Fvg - conosciamo pochissimo dei nostri turisti: i giorni di presenza e il Paese da cui arrivano, essenzialmente. Dobbiamo accelerare la comprensione dei gusti, dei desideri, dei valori forti che possono legare i viaggiatori al nostro territorio». --

Messaggero Veneto del 28/02/2019
Pagina 25, Edizione Udine