Patrimonio

La Fondazione si prefigge di amministrare, conservare e accrescere il proprio patrimonio, costituito grazie alla laboriosità e alla operosità delle comunità friulane. I  proventi che da tale patrimonio derivano possono così tornare al servizio della comunità stessa , attraverso iniziative volte alla promozione del tessuto sociale, culturale ed economico del Paese, con particolare riguardo al territorio già appartenente alle province di Udine e Pordenone.

Da ciò deriva la necessità strategica di preservarlo e consolidarlo nel tempo, attraverso oculate politiche di investimento che sappiano abbinare il conseguimento di un’adeguata redditività all’assunzione di un accettabile livello di rischio, nonché di un’attenta politica di accantonamenti a riserva.

Nel corso degli anni, la Fondazione ha adottato un preciso modello di gestione patrimoniale, che si basa su principi prudenziali codificati nel Regolamento per gli impieghi del patrimonio.

Obiettivi della gestione

I principi generali che la Fondazione assume come riferimento per le scelte del portafoglio finanziario e l’attività di gestione del proprio patrimonio discendono direttamente dal quadro normativo, statutario e regolamentare che detta i seguenti obiettivi ai quali devono conformarsi gli indirizzi strategici:

  • Salvaguardia del valore del patrimonio attraverso l’adozione di idonei criteri prudenziali di diversificazione del rischio;
  • Conseguimento di un rendimento che consenta di destinare all’attività istituzionale un flusso di risorse finanziarie coerente con gli obiettivi pluriennali stabiliti dalla Fondazione;
  • Stabilizzazione nel tempo del livello delle risorse da destinare alle finalità istituzionali, attraverso opportune politiche di accantonamento;
  • Collegamento funzionale con le finalità istituzionali e in particolare con lo sviluppo del territorio.

Approccio di investimento

La Fondazione – nel tempo - ha adottato un approccio di investimento di tipo socialmente responsabile del proprio patrimonio, in linea con le migliori prassi.

L’obiettivo non è solo produrre un impatto sociale positivo o incrementare le performance nel breve periodo, ma:

  • ridurre il rischio reputazionale e di mercato derivante dall’investimento in strumenti finanziari emessi da chi assume condotte gravemente lesive della dignità umana e dell’ambiente;
  • evitare incoerenze fra la propria strategia di investimento e la missione filantropica.

‹ Torna a La Fondazione