Cerca tra le mostre

Dal 2 Ottobre al 31 Ottobre 2021

Tiziano tra Venezia e Spilimbergo


Dopo quasi cinquecento anni ritorna per la prima volta a Spilimbergo il Ritratto ritrovato di Zuan Paolo da Ponte, realizzato da Tiziano nel 1534. Il dipinto di questo maestro assoluto del Rinascimento è al centro di una rassegna d’eccezione organizzata a Spilimbergo, in dialogo con opere uniche provenienti da importanti collezioni private, che affiancano e arricchiscono il percorso espositivo.

Il dipinto, ritrovato negli Stati Uniti d’America, è tornato in Italia nel 1998. Durante le operazioni di restauro è riemersa un’iscrizione che ha consentito di riconoscere nel personaggio raffigurato il mercante Zuan Paolo da Ponte, vissuto tra Venezia e Spilimbergo nel Cinquecento. Questo fortunato ritrovamento ha riacceso l’interesse verso una figura poco nota, ma capace di riportarci tra le immagini, gli odori e i colori di un’affascinante Venezia rinascimentale, attraverso i suoi Memoriali (in mostra). Nel 1538 Zuan Paolo si trasferì a Spilimbergo per seguire la figlia Giulia, madre di Irene, giovane amante della musica e delle arti.