Cerca tra le mostre

Dal 17 Settembre al 7 Novembre 2021

La città murata e oltre. Un viaggio nell'arte e nell'archeologia nel segno di Dante


La mostra, realizzata dall’amministrazione comunale, con l’associazione Ponti d’Europa e il sostegno della Regione e della Fondazione Carigo, presenta una serie di importanti opere e manufatti provenienti dalle principali istituzioni museali e culturali della regione, fra cui i musei nazionali d’archeologia di Aquileia e Cividale finalizzata a documentare l’importanza storica e artistica del periodo fra Medioevo e Rinascimento e a rendere omaggio a Dante in occasione dei settecento anni dalla sua morte.

Molte le rarità e i capolavori esposti fra i quali l’opera di Domenico Someda che mette in scena la morte di Dante a Ravenna, i ritratti di Paolo e Francesca di Michelangelo Grigoletti, i primi incunabolo della Divina commedia del Quattrocento, un calendario di Vito Timmel con l’icona dantesca irredentista realizzato per la Lega nazionale, la Transumanazione di Mario Ceconi di Montececon a grandezza naturale.

Ceramiche, vetri e terrecotte, armature dei musei civici di Trieste, Udine, Gorizia e Pordenone ricostruiscono gli aspetti ordinari della vita del periodo fra Tredicesimo e Sedicesimo secolo. Rilevanti poi sono gli elementi esposti legati alla realtà cittadina fra i quali, per la prima volta in visione al pubblico, le 116 monete del tesoretto ritrovato negli scavi del 1836 e il materiale ceramico proveniente dalla Rocca, custodito da Borgo Castello, nonché il busto di Dante donato dalla città di Ravenna nel 1951, assieme a quelli di Gorizia e Trieste per rimarcare l’italianità della città.

Opere dalla Fondazione Friuli