Mimmo Paladino il segno, la forma, il colore

L'esposizione documenta attraverso l'opera grafica l'ormai storico percorso di ricerca espressiva di uno dei maggiori esponenti dell'arte italiana contemporanea, protagonista, da molto tempo, anche sulla scena internazionale.

Le circa sessanta opere esposte, realizzate negli ultimi trent'anni con i vari procedimenti dell'incisione calcografica, della xilografia, della serigrafia e della litografia, testimoniano esemplarmente l'assoluta assenza di gerarchie espressive nell'opera di Paladino perchè in ciascuno di questi procedimenti l'artista riesce a manifestare, autonomamente e compiutamente, il suo intenso ed affascinante mondo immaginativo. Un mondo nel quale, pur con una declinazione formale che tiene conto delle grandi lezioni storiche delle avanguardie del XX secolo, affiorano anche riferimenti culturali e formali arcaici, simbolici e misteriosi.

Il fascino dell'opera di Paladino, come avviene del resto anche per artisti quali Joseph Beuys, risiede proprio in questa sorta di accattivante "ambiguità" e nella sua apparente indecifrabilità, ponendo in tal modo continue interrogazioni senza risposte.

La rassegna dedicata all'opera grafica di Mimmo Paladino continua, in modo fortemente significativo, l'ormai storico ciclo di mostre dedicate all'opera grafica di artisti internazionali che la Triennale Europea dell'Incisione, con il sostegno della Fondazione Crup, persegue dal 1981.

 

Luogo

Villa Manin di Passariano

Periodo

Dal 7 dicembre 2013 al 12 gennaio 2014

Orari

lunedì - venerdì ore 15.00 - 18.00
sabato - domenica ore 10.00 - 19.00
ingresso gratuito

Catalogo

Vai al catalogo ›

‹ Mostre