Tabulae pictae

Pettenelle e cantinelle a Cividale fra Medioevo e Rinascimento. Le pettenelle sono quelle tavolette - quasi sempre dipinte - che venivano inserite fra trave e trave nei soffitti lignei, assolvendo a una funzione sia pratica (per chiudere il vano intertrave e quidi impedire l'accumulo della polvere) sia decorativa. Per chiudere le fughe tra le assi del soprastante tavolato venivano impiegate piccole listerelle di legno, anche queste solitamente dipinte: le "cantinelle".

La mostra vuole presentare i risultati di una ricerca condotta nelle case e nei palazzi di Cividale - incontro sinergico fra alcuni appassionati locali e l'attività svolta nell'ambito di un dottorato di ricerca in Storia dell'Arte in essere presso l'Università di Udine - che ha consentito di reperire e catalogare oltre seicento pettenelle dipinte, un terzo delle quali è esposto negli ambienti del Museo di Palazzo de Nordis per la prima volta.

L'esposizione è organizzata dall'Accademia Musicale Culturale Harmonia di Cividale del Friuli con la Soprintendenza per i beni artistici, storici ed etnoantropologici del Friuli Venezia Giulia e il Dipartimento di Storia e tutela dei beni culturali dell'Università di Udine e si avvale del sostegno della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Udine, del Comune di Cividale del Friuli e della Fondazione Crup.

Per occasione di confronto, sono esposti alcuni preziosi esemplari provenienti da altri centri friulani, veneti e lombardi, conservati in collezioni pubbliche e private. Inoltre sono presentate in anteprima alcune tavolette facenti parte dello stesso palazzo che ospita la mostra, restaurate per l'occasione e i risultati di alcune indagini tecniche sui materiali svolte presso il CNR di Padova e fotografiche mediante moderne tecnologie condotte presso il Laboratorio fotografico del Dipartimento di storia e tutela dei beni culturali dell'Università di Udine.

Attraverso la mostra e il catalogo si può ripercorrere la storia, l'arte e la vita quotidiana cividalese tra la fine del Medioevo e l'inizio del Rinascimento, quando la veste urbana dell'antica capitale friulana si rinnovò in seguito a forti e distruttivi terremoti, all'arrivo di molta "gente nuova" (fra cui ricchi imprenditori e artisti), al mutare del gusto. L'assetto politico ed economico, l'edilizia, la cultura, l'arte figurativa, la musica servono a contestualizzare le tavolette, facendole rivivere nel milieu che le vide nascere, reso concreto da alcuni manufatti originali o ricostruiti: ceramiche, strumenti musicali, armi.

Le pettenelle, con le loro diverse tipologie decorative che si esprimono in scene d'amore e cortesi, di caccia e di guerra, nella pittura di stemmi, di motivi ornamentali a grottesche e trofei, di ritratti e di "teste all'antica", consentono di entrare nel vivo di quell'epoca lontana, attraverso un viaggio suggestivo e inedito.

Luogo

Cividale del Friuli, Palazzo de Nordis

Periodo

Dal 13 luglio 2013 al 29 settembre 2013

Orari

giovedì, venerdì, sabato e domenica ore 11.00 - 19.00

Catalogo

Vai al catalogo ›

‹ Mostre