Cosa facciamo

Eventi

Torna al mese di Settembre 2021

26.09.2021

Pilacorte, visto da vicino

Meduno, Vito d’Asio e San Vito al Tagliamento - sabato 25 e domenica 26 settembre


Ultimi giorni a San Vito al Tagliamento per visitare nella suggestiva sede del “castello” la mostra “Pilacorte, visto da vicino 500 anni dopo”, una tappa importante nel contesto del progetto dedicato alla valorizzazione delle opere di Pilacorte, il più celebre degli scultori lombardi attivi in Friuli in epoca Rinascimentale.

Sabato 25 settembre alle ore 10.00 Vieri Dei Rossi illustrerà il monumentale altare lapideo scolpito per la pieve di San Martino d’Asio, appositamente aperta per l’occasione, e recentemente restaurato; domenica 26 settembre alle ore 9.30 presso la chiesa parrocchiale di Meduno, ricca di importanti testimonianze artistiche tra cui una pala di Giambattista Piazzetta, Isabella Reale parlerà di una delle prime opere datate di Pilacorte, il fonte battesimale scolpito nel 1485 e caratterizzato da un festoso girotondo di cherubini, che ha inaugurato una nuova tipologia presto diffusa in tutta la regione.

Domenica 26 visite guidate non-stop per l’ultimo giorno di apertura della mostra fotografica a San Vito al Tagliamento, accompagnati dai curatori Vieri Dei Rossi e Isabella Reale: impostata secondo criteri didattici, la mostra illustra, attraverso le suggestive riprese del fotografo Alessio Buldrin, la riscoperta di Pilacorte e dei molteplici ed inediti aspetti della sua personalità di artista.  A pochi metri dalla sede espositiva inoltre, si potrà ammirare il portale scolpito da Pilacorte per l’Oratorio dei Battuti nel 1493, ornato da raffinate candelabre, da patere con i santi Vito e Modesto, e coronato da una lunetta con la Madonna della Misericordia tra le statue dell’Annunciazione e al colmo l’Eterno Padre.