La Fondazione

Chi è la Fondazione Friuli

La Fondazione Friuli è una delle 87 fondazioni di origine bancaria, nate nel 1992 in seguito alla riforma del sistema creditizio prevista dalla legge 30 luglio 1990 n.218 (Legge Amato). La sua storia tuttavia ha radici profonde e si innesta nello spirito solidaristico che originò le Casse di Risparmio e ancora prima i Monti di Pietà.

Per statuto persegue finalità di promozione dello sviluppo economico e di utilità sociale, operando prioritariamente in tre settori rilevanti, scelti tra quelli previsti dalla normativa nazionale:

Scopri di più

I nostri settori di intervento

  • Educazione, istruzione e formazione
  • Arte, attività e Beni culturali
  • Salute pubblica e medicina riabilitativa
  • Volontariato, filantropia e beneficenza
  • Attività sportiva
  • Crescita e formazione giovanile
  • Ricerca scientifica e tecnologica
Scopri di più
  • Educazione, istruzione e formazione
  • Arte, attività e beni culturali
  • Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa

La Fondazione sostiene attività e iniziative di istituzioni pubbliche e organizzazioni non profit facendosi interprete dei bisogni dei territori di riferimento corrispondenti alle provincie di Udine e di Pordenone.
Col sostegno della Fondazione vengono realizzati ogni anno mediamente oltre 450 progetti individuati attraverso i bandi (che vengono attivati in riferimento a uno specifico ambito di attività) e le sessioni erogative ordinarie (che raccolgono le progettualità che non rispondono a nessun bando specifico), ovvero sviluppati in proprio.
L’attività istituzionale della Fondazione si manifesta anche a livello nazionale attraverso iniziative comuni con le altre fondazioni di origine bancaria riunite nell’Acri a sostegno del mondo del volontariato e del terzo settore nonchè della Fondazione con il Sud che svolge una intensa attività di sviluppo di reti di solidarietà nel Mezzogiorno.

UNA BREVE CRONISTORIA

  • Le difficili condizioni in cui nel Quattrocento i ceti meno abbienti si trovavano a vivere in Friuli, come nel resto d’Italia, nonché il dilagare dell’usura, avevano fatto maturare l’idea di creare delle istituzioni che venissero in aiuto del privato cittadino.

  • 1494

    Nasce a Cividale il primo Monte di Pietà in Friuli. Seguirono poi quello di Udine nel 1496, di San Daniele nel 1557, di Sacile nel 1566 e di Pordenone nel 1571.

  • 1822

    In adesione alle linee dei governatori del Lombardo-Veneto, che sollecitavano la fondazione di istituti allora chiamati “Cassa di risparmio e di prudenza” accanto ai monti di Pegno, nasce il 12 febbraio 1822 a Udine la ”Cassa di Risparmio” – prima in Italia – con lo scopo di “offrire a tutti, e segnatamente alle infime Classi della Società, un facile mezzo di mettere in disparte qualunque piccolo sopravanzo di denaro”. L’istituzione ha una vita breve e tormentata e chiude gli sportelli nel 1876.

  • 1876

    Il 22 luglio 1876, con delibera del Comune di Udine, nasce a “Cassa di Risparmio di Udine”, autonoma e che cresce progressivamente d’importanza tanto da soppiantare, già alla fine dell’Ottocento, il ruolo del Monte ereditandone tuttavia le funzioni.

  • 1968

    La Cassa di Risparmio di Udine, dopo l’istituzione della Provincia di Pordenone, assume la denominazione di Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone (Crup), mantenendo immutato il proprio territorio di riferimento.

  • 1991

    Il 31 dicembre l’Ente Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone, in applicazione della legge 30 luglio 1990 n.218 (Legge Amato), dà vita alla Società per Azioni denominata Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone conferendovi l’azienda bancaria e contestualmente assume la denominazione di Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone, detenendo il 100% delle azioni della società bancaria.
    Negli anni successivi la Fondazione diversifica gradualmente il proprio patrimonio mentre la società bancaria confluisce nel gruppo Intesa Sanpaolo.

  • 2016

    In seguito all'autorizzazione del Ministero dell'Economia e delle Finanze intervenuta il 26 dicembre 2016, la Fondazione assume la nuova denominazione Fondazione Friuli.