Cosa facciamo

Progetti

Torna a tutti i progetti

Deliberato il: 4.12.1995

Acquisizione del quadro di Enzo Pituello raffigurante il Cenacolo vinciano per il Duomo di Nimis

Parrocchia Santi Gervasio e Protasio Martiri
Nimis


Su incarico della Parrocchia di Nimis, Enzo Pituello ha redatto una celebrazione paraliturgica sul modo con il quale gli Ebrei celebravano e celebrano la cena pasquale a ricordo dell'Esodo dall'Egitto, nel segno della solidarietà di Dio verso un Popolo che viene liberato dalla sua schiavitù e avviato alla Terra Promessa. Per realizzare questa copia del cenacolo, Pituello ha studiato il simbolismo del dipinto di Leonardo, grazie a un’accurata ricerca, ha svolto un personale percorso umano e artistico per riprodurre il capolavoro, vero passo evolutivo dell’artista che lo identifica nella sua carriera artistica. La singolare tecnica sperimentale utilizzata all’epoca da Leonardo, tempera grassa su intonaco, necessita di continui monitoraggi e restauri d’avanguardia in quanto risulta particolarmente fragile. Le copie riprodotte nei secoli, per conservare la memoria di questo splendido dipinto, sono oggi collocate in musei, chiese e conventi sparsi nel mondo. La riproduzione di grandi dimensioni del Cenacolo vinciano, situato in Santa Maria delle Grazie a Milano, è stata realizzata con la stessa tecnica utilizzata nel 1498 da Leonardo da Vinci e deriva da uno studio approfondito che l’artista ha eseguito sull’originale tra il 1990 e il 1995. La riproduzione artistica realizzata è stata dedicata a tutti i Friulani in Friuli ed emigrati nel mondo. La fattiva collaborazione da parte dei volontari per il suo trasporto nel Duomo di Nimis, luogo della sua collocazione attuale, ha consentito ai molti emigranti che ogni anno ritornano in Friuli, per rivedere i luoghi nativi e i parenti, di venire ad ammirarla e portarne nel cuore e negli occhi la suggestiva visione.