Cosa facciamo

Progetti

Torna a tutti i progetti

Deliberato il: 12.10.2009

Azienda per i Servizi Sanitari N. 6 "Friuli Occidentale"

Acquisto di tre retinografi per la razionalizzazione dell'assistenza alle persone con diabete


UTILIZZARE I RETINOGRAFI PER RAZIONALIZZARE L’ASSISTENZA ALLE PERSONE COLPITE DA DIABETE

Il diabete è un fenomeno molto diffuso sul territorio: in Friuli Venezia Giulia e in modo specifico in Provincia di Pordenone, colpisce oltre 15 mila persone (queste le cifre conosciute), ma i diabetici sono in realtà almeno 20 mila.

L’esame del Fundus oculare pertanto risulta di rilevante importanza per la prevenzione dei danni retinici in una varietà di patologie molte frequenti come il diabete appunto, ma anche l’ ipertensione, il glaucoma, la patologia oculare.

Attualmente l’esame viene effettuato da oculisti tramite una procedura standard che consiste nella dilatazione oculare e nell’esame diretto del paziente.

Utilizzando invece apparecchi specifici come i retinografi si può ottimizzare questa procedura con il vantaggio di fotografare la retina senza la dilatazione pupillare.

Il retinografo è un'apparecchiatura che permette di effettuare fotografie della retina.

Attualmente sono diffusi i retinografi digitali, che permettono l'acquisizione di immagini digitali del fondo oculare, che possono essere stampate e archiviate su computer per ulteriore analisi e confronto nel tempo.

Le immagini ottenute possono anche essere trasmesse a distanza, è ciò viene in alcuni casi utilizzato nello screening di alcune patologie dell'occhio come la retinopatia diabetica, dove il medico oculista può refertare a distanza esami effettuati presso altri centri. Viene impiegato soprattutto nella diagnosi di malattie come le maculopatie, la retinopatia ipertensiva, le vasculopatie retiniche e, come già accennato, la retinopatia diabetica.

Questi strumenti potrebbero essere impiegati anche da personale non medico e permetterebbero una lettura veloce della situazione. L’introduzione di tali apparecchi consentirebbe di attuare un programma pilotato per sottoporre a questo esame tutta la popolazione colpita dalle patologie di cui sopra, almeno una o due volte all’anno.

Il programma verrebbe condotto nei Distretti con la collaborazione dell’Associazione Famiglie Diabetici del Sanvitese, della Associazione Famiglie Diabetici della Provincia di Pordenone e della Associazione Diabetici Alto Livenza.

La Fondazione CRUP, sensibile all’iniziativa, si è resa disponibile al finanziamento per l’acquisto di tre retinografi su richiesta del direttore generale dell’Azienda per i Servizi Sanitari N. 6 “Friuli Occidentale” di Pordenone, che hanno lo scopo in Provincia, di razionalizzare in modo particolare l’assistenza alle persone con diabete, che come già detto, soffrono di una patologia che colpisce parecchie migliaia di abitanti soltanto sul suolo provinciale, senza contare i casi sull’intero territorio regionale.