Cosa facciamo

Progetti

Torna a tutti i progetti

Deliberato il: 16.01.2012

Lo sguardo dei maestri: Marco Bellocchio

La Cineteca del Friuli, CEC, Cinemazero


L'idea della Cineteca del Friuli nasce nei fondatori Livio Jacob ebPiera Patat durante le proiezioni cinematografiche itineranti nelle tendopoli sorte a seguito del terremoto che colpì il Friuli nel 1976. L'archivio conserva quasi ottomila pellicole tra film di finzione, documentari e cinegiornali, cui si aggiungono oltre tredicimila titoli in vhs, dvd, laser disc. Attenzione particolare è riservata ai film e documentari prodotti in Friuli Venezia Giulia.Consistente è anche il patrimonio librario, con oltre ventimila titoli tra volumi e opuscoli. La sede è a Gemona del Friuli.

Cinemazero, CEC e La Cineteca del Friuli hanno organizzato anche quest'anno, per la quattordicesima edizione, l' evento "Lo sguardo dei maestri": una serie di proiezioni cinematografiche che si sono svolte tra febbraio e marzo 2012 a Udine, Trieste e Pordenone.

La Fondazione CRUP si è impegnata a finanziare tale iniziativa. Per l'inverno 2012 lo sguardo dei maestri è stato dedicato a Marco Bellocchio, regista Emiliano che nel 1965 esordì con il film "I pugni in tasca". Tra febbraio e marzo 2012, a Udine presso il Visionario, a Trieste presso il Teatro Miela ed a Pordenone presso il Cinemazero, sono stati proiettati diversi film del regista. Grazie alla Fondazione Crup è stato possibile nel corso degli anni realizzare questo importante evento culturale finalizzato a far conoscere al pubblico i più valenti registi italiani.