Torna al mese di Maggio 2021

26.05.2021

Il presidente della Fondazione Friuli Giuseppe Morandini in visita alla Cineteca del Friuli


Un patrimonio immenso che si valorizza grazie anche alle sinergie con altre realtà culturali regionali.

Il 15 luglio anteprima udinese per il nuovo restauro del documentario di Chino Ermacora La sentinella della patria, con la musica di Glauco Venier.

A poche settimane dalla sua riconferma per il quadriennio 2021-2025, il presidente della Fondazione Friuli Giuseppe Morandini ha fatto visita alla Cineteca del Friuli-Archivio Cinema del Friuli Venezia Giulia, accolto a Gemona dal presidente della Cineteca Livio Jacob con la co-fondatrice Piera Patat e Paolo Cherchi Usai, tra i soci fondatori delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone e da quest’anno il conservatore della Cineteca. Con loro Morandini si è congratulato per il restauro recentemente portato a termine, anche grazie al sostegno della Fondazione Friuli, del documentario di Chino Ermacora La sentinella della patria, che sarà presentato in anteprima il 15 luglio a Udine con la musica di Glauco Venier. Seguiranno immediatamente le date di Gemona e Sacile, rispettivamente il 16 e il 17 luglio.

Nel corso della visita, Morandini ha potuto apprezzare la vastità del patrimonio filmico e librario della Cineteca e il lavoro svolto quotidianamente per renderlo più facilmente fruibile attraverso la catalogazione e la digitalizzazione. Il moderno deposito climatizzato, attivo dal 2008, ospita attualmente 22.700 titoli in pellicola, di cui quasi 1.400 muti. Altrettanto alti i numeri della biblioteca specializzata, nella sede di Palazzo Gurisatti, con 23.500 libri e 775 periodici, e della videoteca, che conta più di 30.000 titoli di cui la metà disponibili al prestito. Completano le collezioni migliaia di manifesti, locandine, cartoline e oltre 50.000 fotografie.

Galleria fotografica